Non avete mai fatto la BIRRA ?  Tranquilli utilizzando il Metodo Tradizionale è praticamente impossibile sbagliare.

Fate la BIRRA in casa da diversi anni ? Provate questa tecnica che va contro tutti i canoni utilizzati e spiegati in qualsiasi libro dedicato alla Birra Artigianale fatta in casa.

Come potete leggere nei commenti sotto il video, nonostante le centinaia di critiche chi ha provato il Metodo Tradizionale si è trovato benissimo e ha provato una grande soddisfazione.

Insieme alla tecnica vado a darvi anche una ricetta base, ma questo metodo può anche essere usata con altre ricette come potete vedere sul mio canale YouTube .

 

 

 

INGREDIENTI

 

MALTO PILSNER 2000 GR
MALTO TOSTATO 70 GR
ZUCCHERO DI CANNA 380 GR
LUPPOLO SELVATICO 32 GR
ACQUA 14,5 LITRI
LIEVITO PER BIRRIFICAZIONE 5 GR

 

 

ATTREZZATURA

 

Fermentatore da almeno 15 litri

Pentolone da almeno      10 litri  https://amzn.to/3e4iM5e

Gorgogliatore

Termometro                             https://amzn.to/3ssJeej

Densimetro

 

Per chi non mi conosce, io mi diverto con il fai da te quindi il fermentatore l’ho costruito io come potete vedere in questo video.

 

 

 

Ma voi fate prima a comprare un kit come questo: https://amzn.to/3smwrKc così avete anche il densimetro e la tappatrice per le bottiglie.

PROCEDIMENTO :

 

1) Dopo aver macinato il malto ( i grani devono essere spezzati ) lo versiamo nel fermentatore, posizioniamo 9 litri di acqua nella nostra pentola, accendiamo la fiamma e portiamo l’acqua alla temperatura di 77°C. 

2) Quando l’acqua raggiunge la temperatura la versiamo sul Malto. Chiudiamo con il coperchio e andiamo a dormire, durante la notte avverrà il procedimento.

3) Il mattino seguente apriamo leggermente il nostro rubinetto e raccogliamo il mosto, il primo litro che raccogliamo lo riversiamo nel fermentatore cosi da utilizzare i grani di malto come se fossero un filtro. Nel frattempo, in un’altra pentola scaldiamo 5,5 litri di acqua portandola alla temperatura di 78°C.

Raccolta la prima parte di mosto andiamo a sciacquare il malto con l’acqua appena scaldata cosi da raccogliere tutti gli elementi rimasti tra i nostri grani, versata l’acqua aspettiamo 10 minuti.

Riapriamo leggermente il rubinetto e facendo lo stesso procedimento, raccogliamo anche la seconda parte di mosto.

4) Posizioniamo la pentola sul piano cottura, accendiamo la fiamma e passiamo alla Luppolatura.

5) Appena il mosto raggiunge il bollore versiamo il luppolo e lasciamo bollire a fiamma moderata senza coperchio per 60 minuti.

Dopo 1 ora spegniamo la fiamma e posizioniamo la pentola nel lavello con acqua fredda e cerchiamo di abbassare la temperatura del mosto fino a raggiungere la temperatura ambiente. Vi toccherà cambiare l’acqua all’interno del lavello almeno un paio di volte.

6) Versiamo il mosto all’interno del fermentatore filtrando il luppolo, aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo per bene così ossigeniamo anche il mosto.

7) Preleviamo il campione per controllare la densità iniziale.

8) Inoculiamo i lieviti, nuovi o recuperati da una fermentazione precedente.

9) Chiudiamo il fermentatore con il coperchio sul quale abbiamo montato il gorgogliatore .

All’interno del gorgogliatore io metto sempre del liquore, uno qualsiasi che avete in casa andrà bene, così, se per sbaglio cade all’interno, non beviamo prodotti chimici.

Nell’arco di 24 ore la fermentazione avrà inizio, se viene fatta intorno ai 21°C ( temperatura ideale che può oscillare di un paio di gradi ).

10) Quando il gorgogliatore smetterà di fare le bolle e sarà tornato quasi a livello, dopo circa 5 o 7 giorni, la fermentazione è finita e si può imbottigliare.

11) Preleviamo un campione per misurare la densità finale così da conoscere la gradazione alcolica ed essere sicuri che la fermentazione si è completata ( lo strumento solitamente ha una tacca gialla con scritto imbottigliare). Prima di effettuare la misurazione ricordatevi di sgasare il campione prelevato altrimenti le bolle andranno a falsare la misurazione.

12) Per avere una birra bella frizzante dobbiamo farla rifermentare in bottiglia aggiungendo dello zucchero, io per non sbagliare metto lo zucchero direttamente in bottiglia.

 Da un minimo di 6 g ad un massimo di 10 g di zucchero per litro di birra, io uso bottiglie da 500 ml quindi inserisco 5 g di zucchero.

 

Una volta imbottigliata, prima di fare la degustazione dobbiamo aspettare almeno 2 settimane. Per un risultato migliore, consiglio di far maturare la birra per almeno 2 mesi .

 

Se la birra è venuta buona, potete riutilizzare i lieviti che si sono depositati sul fondo. Vi consiglio di raccoglierli in un barattolo di vetro ermetico che potete conservare in frigo fino alla prossima fermentazione. Consiglio di utilizzare i lieviti recuperati entro 6 mesi.

 

Se avete dei dubbi potete scrivermi nella sezione commenti sotto il video che trovate su YouTube.

 

Vi lascio anche la playlist con tutte le mie Birre così potete provare anche altre ricette. 

 

https://www.youtube.com/playlist?list=PLvRAQFPxY9VSwtuJJBK0wHbhyjMHcxSj8

 

Buona Birrificazione a tutti.

 

Malto Pilsner  https://amzn.to/3aiJV3B

Luppolo Selvatico  https://amzn.to/3drE8dZ

Lievito per birrificazione https://amzn.to/3sB6xmh

Termometro https://amzn.to/3ssJeej

Pentolone da almeno 10 litri  https://amzn.to/3e4iM5e